Nel maggio 2006, con l’inaugurazione del nuovo (attuale) complesso pastorale parrocchiale, iniziò a prendere consistenza quel desiderio di fondare un oratorio a San Sisto che da tempo abitava nel cuore del parroco e di tanti ragazzi e animatori del “Formicaio”. Alcuni primi tentativi erano già stati fatti negli anni precedenti dagli animatori del “Formicaio”, che, al termine degli incontri di catechismo, proponevano ai ragazzi alcuni semplici laboratori (giornalino, abilità manuale, chitarra…) utilizzando le sale della precedente struttura (in via santa Caterina da Siena). Queste attività erano pensate come momenti per stare bene insieme, divertendosi e magari imparando a fare qualcosa.

Rimaneva però il desiderio di fare qualcosa di più grande, a servizio dei tanti bambini e ragazzi del quartiere.

Sul finire dei lavori della nuova costruzione, arrivò, per svolgere il suo servizio in parrocchia, un seminarista amante degli oratori e che aveva esperienza in merito: don Riccardo. Questi, insieme agli animatori, al parroco don Claudio e con l’aiuto di alcuni membri del Consiglio Pastorale, iniziarono a concretizzare una prima proposta di oratorio che prese il via con la festa di INAUGURAZIONE DEL PRIMO ANNO ORATORIALE svoltasi tra il 30 settembre e il 1 OTTOBRE 2006.

Da quel momento, una piccola equipe, composta da Luca e Chiara, studenti universitari, e don Riccardo, cominciò a fare da riferimento organizzativo per le attività e quanto più possibile cercavano di assicurare la loro presenza quotidiana accanto ai bambini e ai ragazzi che venivano a giocare, studiare, frequentavano un laboratorio o capitavano per caso. La disponibilità di tanti volontari permise la realizzazione di alcuni laboratori (chitarra, art attack, ginnastica, danza, cucina, hip hop, tastiera, batteria, coro…); la possibilità in alcuni giorni di ricevere aiuto per lo svolgimento dei compiti (soprattutto di alcune materie come matematica, italiano, inglese, francese e latino per i più grandi); l’apertura quotidiana del salone ludico con merenda e giochi (biliardino, giochi da tavola, ping pong…). Il sabato pomeriggio era dedicato alle grandi sfide e tornei di ogni tipo, feste a tema, gare culinarie, di trucco e parrucco o di logica.   

A giugno 2007, con Gabriele, fu organizzato il primo CENTRO ESTIVO: l’oratorio apriva le sue porte anche in vacanza, per i più piccoli, e per offrire un servizio essenziale per tante famiglie, che subito parteciparono dimostrando grande fiducia nei confronti dello staff, tutto giovane, ed entusiasmo per l’iniziativa.  

Nell’anno pastorale 2007-2008 all’equipe si affianca Maria Chiara, che, grazie a un progetto di Servizio Civile, riesce ad assicurare una presenza costante nei momenti di apertura e di attività oratoriale; con lei ha inizio una prima esperienza di sport in oratorio, legata a iniziative promosse dal CSI. In estate riaprì il centro estivo che iniziò ad avvicinarsi alla tradizione dei mitici GREST dei grandi oratori.

Nell’anno successivo, 2008-2009, viene nominata coordinatrice a tempo pieno dell’oratorio Cecilia.

L’attività ordinaria fatta di laboratori, apertura del salone ludico, divertenti sabati pomeriggio prosegue; in più nascono progetti in collaborazione con varie realtà del quartiere o altre associazioni (svolti nei vari anni, ne ricordiamo solo alcuni: il Progetto “Missione: Sorriso!” realizzato con il contributo del Cesvol, e grazie alla partecipazione dell’associazione VIP Perugia, del gruppo Scout Corciano 1, e dell’ospitalità della casa di riposo “Andrea Rossi”; le feste di carnevale e il progetto “Voglia di volare” vissuti insieme agli ospiti del centro Bucaneve – ASAD e ai tanti bambini delle scuole elementari del quartiere; la collaborazione con la Pro-loco quindi la partecipazione alla Rassegna delle Sagre con un nostro stand; il laboratorio teatrale per giovani realizzato con la Fontemaggiore e l’oratorio di Ponte San Giovanni; …).

Nel 2010 nasce il progetto “Dalla strada alla mèta”: un servizio di accompagnamento quotidiano per lo svolgimento dei compiti e per lo studio, per elementari e medie, che termina con il momento della merenda e dei giochi nel salone.

Accanto alla coordinatrice c’è il prezioso servizio di un’equipe di educatori volontari, che durante l’anno offrono il loro tempo, la loro presenza, le loro energie per permettere l’apertura quotidiana e gratuita della struttura e di tutte le proposte che vi vengono svolte, e per portare avanti un progetto educativo continuativo con i ragazzi che frequentano.  

Ogni anno, a giugno, torna l’attesissimo GREST! Nel 2010 prende il via la collaborazione (tuttora esistente) con gli altri oratori della Diocesi e con l’Ufficio di Pastorale Giovanile per creare una rete di supporto sia per l’organizzazione di questo evento estivo (scrittura della storia di ambientazione e la stesura del sussidio; formazione degli animatori; logistica…), sia per scambiarsi esperienze, idee, informazioni di ogni tipo, per la realizzazione di altri eventi e progetti.

Nel 2012 l’oratorio entra a far parte dell’ANSPI. Una rete di circoli ed oratori che permette una maggiore relazione tra gli oratori di Perugia ed una serie di servizi, assicurativi ed organizzativi per migliorare la qualità dei servizi per i nostri giovani e ragazzi.

Nel 2014 entra come coordinatrice Cristina che svolge il ruolo per un anno e mezzo. Quindi nel 2015 Daniele.

Ad aprile del 2015 viene inaugurato il SentiBar, luogo di aggregazione per tutti gli associati.

Pagine utili

5xMille

Contatti

Parroco, Don Claudio Regni: 355.821.4081


Vice Parroco, Don Lorenzo Marazzani: 348.385.1055

Vice Parroco, Don Marco Briziarelli: 347.317.6397


Coordinatore attività dell’Oratorio, Daniele Rossi: 327.567.8912


Referente servizio sale, Mattia Pecetti: 349.670.1411


Segreteria parrocchiale, Gabriella Damiani: 339.200.8665

Free Joomla! template by Age Themes